COSMOPROF 2017


AA

Non sarei una vera beauty blogger se non impiegassi un po’ di tempo nel descrivere ciò che ho visto al Cosmoprof, la fiera dedicata al mondo beauty che si svolge ogni anno in questo periodo a Bologna. Quest’ anno hanno partecipato oltre 250.000 operatori provenienti da 150 paesi, registrando un forte incremento di partecipazione degli operatori stranieri rispetto all’edizione dello scorso anno: la Cina, la Corea del Sud, Israele, l’Indonesia, il Marocco per citarne alcuni.
Premetto che non è la mia fiera preferita, soprattutto perché negli ultimi anni la parte cosmetica “pura” si è praticamente ridotta a pochissimi padiglioni, al contrario della fiera Beyond Beauty di Parigi che è interamente dedicata alla cosmesi e alle innovazioni del mercato.

Curiosando qua e là negli stand espositivi, ho notato alcune cose interessanti, ad esempio una linea cosmetica viso e corpo a base di suberina, componente centrale delle pareti cellulari del sughero dall’ effetto anti-età stupefacente. Altri stand estremamente comunicativi che raccontavano innovazioni scientifiche come il caso della vitamina c incapsulata; pare che alcune sostanze minerali riescano a renderla stabile più a lungo e quindi biodisponibile. Oppure fragranze completamente prive di alcol dalla vaporizzazione nebulizzata, il che non sarebbe proprio una novità se non fosse che per scegliere la tua fragranza, tra le cinque proposte, devi passare attraverso un test fatto con l’utilizzo di un Ipad e accompagnato da musica. Ed infine una vera chicca, un vero e proprio rituale benessere: un massaggio eseguito con oli essenziali e manovre che favoriscono il sonno, dedicato a tutti i nottambuli!!!

Ho avuto il piacere e la curiosità di colloquiare con alcune di queste aziende, devo purtroppo però sottolineare che non tutte hanno sortito in me una buona impressione, alcune sono state molto sommarie nelle spiegazioni, demandando la gran parte delle informazioni al materiale cartaceo, altre invece sono state molto precise e dettagliate ma soprattutto coinvolgenti benché i ritmi di una fiera non sempre sono particolarmente adatti al coinvolgimento emotivo.

La massiccia presenza di padiglioni espositivi provenienti dai paesi stranieri ha rapito la mia curiosità come ad esempio la Corea, una vera e propria esplosione di colori, oppure il Giappone con i rituali del “SE” vere e proprie cerimonie del benessere e ancora Israele con i millenari e benefici Sali del mar morto ed infine l’Italia con le mille proposte colorate dl make up.

Anche il BIO era fortemente presente con mio grande compiacimento, il padiglione era piuttosto gremito di stand, a supporto del trend che vede questo mercato in forte crescita, tanto che oramai anche le case cosmetiche più blasonate stanno rivedendo le loro linee, sia in termini di packaging ecosostenibile che di prodotto più naturale, senza troppa aggiunta di sostanze chimiche.

E’ sempre comunque professionalmente utile osservare il mercato cosmetico cosi da vicino, ed è per questo che parteciperò prossimamente anche ad Esxence, la fiera di Milano interamente dedicata alle fragranze…. Tra le quali non potevano mancare i Profumi del Marmo, con due nuovissime profumazioni!

STAY TUNED

 

BeBè

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...