Come scegliere ed utilizzare i prodotti cosmetici


Vorrei soffermarmi un istante sull’ aspetto più tecnico riguardante la BELLEZZA che, sicuramente affascina meno, ma è altrettanto importante.
 Sappiamo cosa non deve contenere un buon prodotto per essere considerato tale?
Sappiamo quali sono i gesti e le modalità per non “inquinare” quotidianamente i nostri prodotti di bellezza o prodotti make up?
Sappiamo cosa significa la sigla PAO?
Sappiamo quali ingredienti classificano un prodotto migliore di un altro?
Cominciamo…. Prendete nota.
Il termine INCI, indica la composizione di un prodotto, gli ingredienti in esso contenuti, pertanto poniamo attenzione quando leggiamo tale dicitura; se troviamo nelle prime righe alcuni nomi quali: paraffina, dimethicone, oli minerali, petrolati, triclosan, per citarne alcuni, sicuramente parliamo di un prodotto di bassa qualità quindi, dobbiamo modificare la nostra scelta a favore di prodotti che nelle prime righe dell’INCI, non contengano tali sostanze.


Preferiamo sempre prodotti privi di tensioattivi maggiori responsabili di reazioni cutanee, prodotti quindi che producono meno schiuma, causa della secchezza cutanea e dell’alterazione del ph (vedremo in seguito che cosa significa).
Con il termine PAO (period after opening) viene indicata la scadenza di un prodotto, ciò significa per quanti mesi è utilizzabile un prodotto una volta aperto. Dobbiamo però porre attenzione anche a come preleviamo il prodotto stesso, non dobbiamo MAI farlo direttamente con le dita perché le mani spesso non sono pulite, di conseguenza rischieremmo di inserire nel prodotto, germi o batteri.  Impariamo ad utilizzare le apposite spatoline, se non le abbiamo a disposizione possiamo sostituirle con un cottonfioc.

Crema-viso-1716x700_c

Nel caso di prodotti make up, dobbiamo porre la medesima attenzione, sia alla data di scadenza che alla metodologia di applicazione.
Ad esempio il prodotto che in assoluto andrebbe sostituito più spesso è il mascara, questo perché lo si applica in una zona delicata come quella perioculare.
Dobbiamo essere certi di essere gli unici utilizzatori del mascara, di non prestarlo a qualcuno che potrebbe essere affetto da una semplice congiuntivite, poiché rischieremmo il contagio.
[ Un piccolo segreto per prolungare la durata del mascara: non “caricate” l’applicatore più volte di seguito prima di applicare il prodotto, non occorre, cosi facendo si carica troppa crema sull’ applicatore che inevitabilmente crea degli antiestetici grumi sulle ciglia, inoltre, l’aria indotta all’ interno del contenitore porta la crema a seccarsi e quindi a non poter essere più utilizzato. ]

Trucchi-per-applicare-il-mascara
Stesse attenzioni vanno rivolte ai rossetti e alle matite, quest’ ultime sia occhi che labbra. I motivi sono i medesimi, mucose così delicate e sensibili, sono facili alla recezione di virus.
Per quanto riguarda i rossetti, l’applicazione può essere fatta con ‘ apposito pennello, così facendo i contorni saranno più delineati e la pasta del rossetto applicata in modo omogeneo a garanzia di una maggiore durata in termini di tempo (In un articolo specifico vi svelerò i segreti per aumentare la durata di un rossetto).

labbra-in-rosso
Non solo, procedendo con la pulizia del pennello ogni applicazione successiva sarà “vergine”, quindi non andremo ad alterare il prodotto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...